tmcrew infozone

baner ungdo

un po' di foto :

http://avisen.dk/rydningen-billeder-010307.aspx

http://www.indymedia.dk/attachments/mar2007/frontpage.jpg


solidarietà da londra:

https://www.indymedia.org.uk/en/2007/03/364017.html?c=on#c167947

solidarietà da helsinki :
http://www.flickr.com/photos/84003779@N00/407776158/


video di solidarietà:

http://www.youtube.com/watch?v=DFJqjBbA1gk 

kaos

Cronistoria dello sgombero di Ungdomshuset - 1 Marzo 2007

Lo sgombero di Ungdomshuset è cominciato. La polizia è atterrata sul tetto della casa ed è entrata dentro da un lato tramite un container. Gli attivisti stanno presidiando l’area

Da : http://www.modkraft.dk
Traduzione a cura di Prue 

Ore 8.10

Secondo le fonti da Ungdomshusets la polizia è entrata nella casa circa alle 7. Tutto è successo velocemente. Si presume che la polizia ci abbia messo circa 5 minuti per entrare dentro la casa tramite un container sul lato della casa e da lì sono entrati attraverso una finestra o il muro, inoltre le guardie erano anche un tetto.
Da Ungdomshusets si sta dicendo che “Fino a che non ci sarà un Ungdomshus (case dei giovani ndt) ci sarà una lotta per Ungdomshus”.
Due ambulanze sono andate via.
(Nuova informazione: Da Ungdomshuset stanno dicendo che la polizia non è stata così veloce questa mattina come è stato appena spiegato dai media. Secondo le fonti che erano nella casa questa mattina hanno dovuto fare diversi tentativi prima che la polizia riuscisse ad entrare nell’edificio. Una gru li ha dovuto sollevare il container sopra la casa diverse volte prima che la polizia riuscisse ad entrare nella casa. Tutto è cominciato alle 7 di questa mattina ma alle 8 c’erano ancora rumori molto forti che venivano da fuori la casa che può soltanto significare che la polizia non aveva ancora il controllo totale dell’edificio.)  

 

8.15
Assistens Kirkegården (il parco/cimitero dietro Ungdomshuset) è stato sgomberato dalla polizia

 

8.19
Circa 100 sostenitori di Ungdomshuset stanno cercando di sfondare le barricate che la polizia ha messo sulla strada  (Jagtvej).
Ci sono circa 25 differenti tipi di camionette dalla polizia e adesso stanno ufficialmente chiedendo all’assembramento della gente che si è creato di andarsene.

8.31
I portavoce dello squat Ungdomshuset sostengono che il piano dopo lo sgombero è che tutti i sostenitori dello squat manifestino nelle aree intorno.
Domani ci sarà una manifestazione di protesta alle 17.00 da Blågårds Plads e dopodomani ci sarà una intera giornata con diversi eventi

8.34
La polizia sta liberando Nørrebros Runddel (che si trova a pochi metri da Ungdomshuset) e sta iniziando a arrestare le persone che rifiutano di muoversi

8.41
La polizia sta arrestando le persone a Runddelen. Ci sono scontri tra attivisti e polizia

9.33
Nørrebros Runddel è stata svuotata. C’è una calma ragionevole ma ci sono molti attivisti in tutto il quartiere. L’atmosfera è tesa in quanto ci sono stati circa 20 arresti secondo i corrispondenti di Modkrafts

9.49
Tra 100 e 150 attivisti stanno cercando di costruire barricate intorno a Nørrebrogade. La polizia sta rimuovendo le barricate cercando di attraversarle con le loro macchina. Gli attivisti sono arrabbiati e frustrate

10.05
Sono in corso molti incontri e eventi in diversi posti della città. Gli attivisti sono dislocati ovunque, prima dello sgombero era stato detto che ci sarebbero stati eventi per tutta la città.
Tra gli altri le “Femministe per più “fristeder”” hanno costruito barricate in 12 luoghi diversi della città

10.16
La polizia si sta preparando per togliere le barricade a Nørrebrogade

10.20
Cassonetti dei rifiuti in fiamme stanno bloccando Torvegade a Cristiania

10.38
15  attivisti sono stati arrestati in Folkets Park nel quartiere di Nørrebro

11:00
La seguente è una testimonianza oculare di un giornalista della DR (il canale principale della televisione danese)
“A 20 metri dal Mc Donalds a Runddelen, gli attivisti hanno costruito barricate nelle strade. Alle 9.25 circa la polizia stava guidando sulla strada  con 3-4 camionette corazzate per togliere le barricate. Una delle camionette ha colpito direttamente un dimostrante che è caduto e è rimasto bloccato con la gamba sotto la camionetta. Dopo che è stato arrestato non si sa nulla su cosa gli è successo. La polizia non è riuscita a liberare la strada.  Dopo breve le barricate sono state ricostruite e i cassonetti dei rifiuti e i rifiuti sono stati incendiati. I testimoni che erano vicino parlano di circa 1500 attivisti contro lo sgombero.”

11:32
La polizia è entrata dentro “Folkets Hus” (Casa del popolo N.d.T.) dal Folkets Park a Nørrebro. Nonostante la polizia non fosse in possesso di alcun permesso per entrare nella casa 8 guardie in uniforme da combattimento sono entrate nella casa. Sono comunque scomparse quando hanno scoperto che tutte le porte della casa erano serrate.

12:08
La polizia ha bloccato tutto il traffico sul ponte Dronning Louises verso  Nørrebro. E’ possible ancora andare verso la città. Il traffico pubblico è disturbato dalle rivolte. In molti luoghi gli attivisti hanno incontrato guidatori aggressivi e furiosi quando hanno bloccato il traffico. Per ultimo a un blocco vicino Åboulevarden (molto vicino a Jagtvej ) dove diversi autisti hanno tirato oggetti ai dimostranti.
Alla stazione della metro la polizia ha appena sgomberato una barricata fatta con i cassonetti dei rifiuti, scacciando circa 30 attivisti.

12:31
E’ stato comunicato da un testimone che la polizia sta fermando e perquisendo le persone che camminano o sono in bici sul ponte Dronning Louises verso Nørrebro. Su Nørrebros Runddel ci è stato detto che la situazione è relativamente calma ma l’area è ancora pesantemente controllata dalla polizia

12:50
Le fonti ci hanno informato che gli attivisti nella strada per Copenaghen dalle Jutland sono stati fermata dalla polizia, sia gli attivisti nei treni che quelli nelle loro macchine personali.

13:18
Richiesta una riunione d’emergenza al consiglio comunale di Copenaghen.

13:25
Sul ponte Dronning Louises (punto di accesso interno fra Copenaghen e Nørrebro) i resoconti dicono che la polizia ha esteso il controllo di accesso anche alle macchine. Inoltre i passanti e persone in bicicletta sono fermati, perquisite e gli è negato l’accesso senza nessuna spiegazione. Quando un  fotografo di Modkrafts ha provato a ritornare a Modkraft gli è stato negato l’accesso nonostante abbia fornito il suo documento da giornalista valido. Quando il fotografo ha insistito per il suo diritto di attraversare il ponte gli è stato chiesto di rinunciare. Il poliziotto ha rifiutato di rivelare il suo nome. Ciò è chiaramente illegale e va contro la legge che da ai media il diritto di passare il controllo di un poliziotto, legge che viene meno quando si tratta di documentare una situazione di rivolta. Inoltre la polizia è sempre obbligata a comunicare nome e matricola su richiesta dei media se gli si sta negando l’accesso. Il responsabile di piazza può essere interpellato, ma dato che al fotografo è stato ordinato di lasciare immediatamente la zona, ha scelto semplicemente di farlo

13:33
Secondo i giornali, Ruth Evensen la leader degli “acquirenti” di Ungdomshuset sta andando a vedere oggi sul tardi l’edificio per decidere se deve essere demolito. La polizia si sta preparando per stare di più dal momento che stanno mettendo dei bagni mobili per le guardie in Jagtvej.

13:49
A Stengade nel quartiere di Nørrebro lo Stengade30 (noto locale di concerti ndT) ha organizzato una tenda da dove distribuiscono te, caffè e succhi. Hanno affisso una insegna che dice “Polizia! Hai una alternativa”

13:58
Alle 14.00 ci sarà una reclaim the streets da Israel plads.

14:19
30 attiviste delle “Feminister for flere fristeder” hanno bloccato Amagerbrogade (strada principale del quartiere Amager) dove stanno facendo rumore e discorsi a sostegno di Ungdomshuset.
14:25
Secondo un anonimo macchinista del treno DSB, a tutti è stato detto dalla polizia di notificargli se vedono persone che sembrano attivisti nei treni. Il macchinista ha contattato Modkraft.dk perché non considerava questa una richiesta onesta
14:30
La annunciata Reclami the Streets ha lasciato Israels Plads alle 14 e ha bloccato i semafori dalla stazione di Nørreport (la più grande stazione di treni di Copenaghen). Ci sono circa 100 attivisti che stanno seduti per la strada ad aspettare l’arrivo della polizia
14:42
Si vocifera che nel VUC (centri di educazione per adulti) a Hvidovre e a Amager gli studenti hanno bloccato il loro lavoro per protestare contro lo sgombero

14:43
La Reclaim the Streets è composta da circa 300 persone che stanno correndo verso Strøget

14:59
Il Mourning Group sta preparando una dimostrazione con le torcie stasera alle 22.00


15:02
La Reclaim the Streets si trova adesso a Storkespringvandet a Strøget (la via pedonale principale della città) nel centro città


15:03
Una manifestazione contro lo sgombero sta partendo da Christiania per arrivare a Blågårds Plads dove è stata già indetta un’altra manifestazione alle 17

15:06
La polizia sta ancora controllando le persone che passano per il ponte Dronning Louises a Nørrebro. La gente, che la polizia trova sospetta, deve documentare perché devono entrare a Nørrebro.

15:10
Alle 14 il relatore della polizia ha detto al giornale Politiken che circa 90 persone sono state arrestate durante il giorno

15:11
Manifestazioni per protestare contro lo sgombero sono state pianificate a Aalborg e nelle altre città principali alle 17

15:40
Circa 200 dimostranti si stanno muovendo verso Vester Voldgade nel centro città verso Nørrebro. Stanno arrivando dalla piazza principale della città (Rådhuspladsen) che era una parte della manifestazione

16:02
La Reclaim The Streets è arrivata adesso a Blågårds Plads a Nørrebro.

16:06
“Lo sgombero è andato esattamente come pianificato e per questo non penso che è piacevole vedere i media mostrarlo soltanto come una lotta violenta” dice la ministra della giustizia Lene Espersen al giornale danese Politiken. Pensa che sia i media che gli attivisti e i cittadini dovrebbero stare calmi.

16:14
Dimostrazioni di solidarietà si stanno preparando in diversi luoghi, ad esempio in Germania.

16:37
Una manifestazione partita da Christiana dove gli attivisti hanno fatto varie azioni durante il giorno si sta ora muovendo giù a Gothersgade. La manifestazione era di circa 500 persone è diretta a Blågårds Plads dove una manifestazione più grande comincerà alle 5. Un grande numero di dimostranti è già riunita nella piazza

16:59
Un gruppo più piccolo di poliziotti ha annunciato tramite i megafoni che la manifestazione a Blågårds Plads non è autorizzata e che la gente è obbligata a lasciare la piazza. Nello stesso momento la manifestazione da Cristiania è appena arrivata nella piazza.

17:04
Poco dopo l’annuncio, le camionette della polizia sono pronte a bloccare la strada che conduce alla piazza da entrambe le direzioni. La manifestazione sarà quindi intrappolata. Allo stesso tempo la piazza è riempita completamente dai dimostranti- c’è perfino gente che aspetta alla fine delle strade. (La piazza è abbastanza grande paragonata alle altre della città. Ci sono circa 2000 persone se non di più, inoltre è completamente circondata dagli edifici degli appartamenti)

17:22
La manifestazione si sta muovendo verso Nørrebrogade. La polizia ha bloccato la strada nella direzione verso la città (alche fonti parlano di circa 1500 persone)

17.32
Diverse migliaia di dimostranti si stanno muovendo verso Jagtvej e Ungdomshuset a Nørrebrogade

17:55
La manifestazione da Blågårds Plads si è sviluppata in rivolta. Diverse fonti dalla manifestazione dicono che i manifestanti hanno tirato vernice e bottiglie sulla strada. Il giornale "Politiken" scrive che la polizia ha lanciato diversi lacrimogeni.

18:05
La polizia ha diviso la manifestazione in due parti a Nørrebrogade e vicino a Assistens kirkegård (il cimitero/parco lungo la strada tra Jagtvej e Ungdomshuset). Le guardie si sono messe tra le due parti.
Al megafono la polizia sta ordinando ai manifestanti di fermarsi e stanno dicendo che stanno per dare ad una parte della manifestazione una nuova destinazione.
Fuochi d’artificio sono stati lanciati alla polizia

18:10
I dimostranti sono sparpagliati in tutto il quartiere. Diversi gruppi si stanno muovendo in diverse strade. Le camionette della polizia sono intorno alle aree e sono stati attaccati in diversi luoghi dagli attivisti. Pare che una strada sia bloccata dalla polizia con i cani.

18:16
La grande manifestazione secondo le fonti è stata divisa in almeno 3 gruppi. Il gruppo più vicino ad Ungdomshuset è di circa 200 attivisti che sono stati apparentemente intrappolati dalla polizia

18:22
Alcune fonti dallo squat riferiscono che circa 200 manifestanti si sono riuniti davanti alla polizia qui. Tutto sembra pacifico.
I manifestanti sono stati intrappolati a Nørrebrogade a circa 200 metri verso la città

18:32
Attivisti dopo essere fuggiti dalla manifestazione principale stanno costruendo barricate a Fælledvej. Hanno attaccato la polizia con bottiglie e sassi. Dopo questo sono stati spinti verso Sankt Hans Torv dove hanno continuato fino a Nørre Allè.

18:43
Ci sono barricate in fiamme a Stengade. Ci sono comunque solo poche persone che apparentemente hanno lasciato la strada. 3 camionette sono appena arrivate.
Ci sono altre barricate a Nørrebrogade tra Kapelvej e Stengade.
I manifestanti sembrano dispersi intorno a questa zona. E alcune fonti riferiscono che la polizia sta inseguendo piccoli gruppi di persone verso Nørre Alle.
A Nørrebrogade le camionette stanno ancora bloccando la strada verso la città e l’accesso a Blågårdsgade.

18:57
Alcuni attivisti hanno creato barricade a Nørrebrogade vicino Griffenfeldsgade. Sassi sono stati lanciati contro la polizia. I manifestanti, sotto pressione dalla polizia, stanno fuggendo da Griffenfeldsgade.
Circa 200 metri più avanti i manifestanti si sono riuniti intorno a una piccola barricata con il fuoco.

19:10
Le macchine della polizia stanno circondando le persone ordinandogli di lasciare la strada facendo riferimento alla costituzione. Stanno dicendo che l’area verrà sgomberata.
Bidoni della spazzatura a Blågårdsgade sono stati incendiati fino a Nørrebrogade, dove sono stati usati per creare delle barricate.
C’è una rivolta di strada tra Griffenfeldsgade e Nørrebrogade. La polizia sta usando gas lacrimogeni in entrambi i luoghi.

19:28
Le camionette della polizia si stanno ora riunendo nelle strade vicino a Nørrebrogade vicino a Griffenfeldsgade.
La richiesta della polizia di lasciare le strade devono essere intese come un coprifuoco dice un rappresentante di Ungdomshuset.
La polizia sta dicendo dai microfoni che ai sassi lanciati sarà risposto con i lacrimogeni. Ungdomshuset ha nella sua homepage una guida su come proteggersi dall’esposizione dei gas lacrimogeni.
Si stanno ora sviluppando nuovi scontri da Nørrebrogade a Blågårdsgade. La polizia ha lasciato i cani fuori dalle camionette e sembrano pronti a lasciarli. Stanno provando a forzare i manifestanti giù a Blågårdsgade con i lacrimogeni

20:14
Gli scontri a Nørrebro sembrano spegnersi. La polizia è riuscita a liberare diversi posti dopo i falò e le barricate utilizzando i bulldozers.
Ci sono comunque diverse barricate incidendiate in diversi posti, tra questi c’è Blågårdsgade (molto vicino alla piazza) dove potrebbero anche ricominciare la rivolta.
Ci sono anche nuovi fuochi a Jagtvej e Nørrebrogade, dove c’è un notevole numero di persone.
Le macchine in diversi luoghi sono state trascinate per la strada

20:45
Le fiamme sono ancora presenti in diversi luoghi di Nørrebro. Proprio adesso c’è un’azione nell’area intorno a Sankt Hansgade e Ravnsborggade (vicino Blågårdsplads). C’è un piccolo gruppo che sta creando piccoli falò e che usa fuochi d’artificio.
La polizia ha abbandonato diversi posti dove ci sono stati fuochi. Nuovi fuochi si stanno creando in altrettanti nuovi posti.
A Blågårds Plads i clienti del Café Blågårds Apotek sono stati obbligati dalla polizia a rimanere dentro. Ai clienti che hanno provato a uscire è stato ordinato di rientrare dentro. In questa area un grosso numero di lacrimogeni è nell’aria e i clienti si stanno lamentando degli effetti che provocano.

21:32
Secondo il DR una ragazza di 18 anni e un uomo di 36 sono stati arrestati per violenza a pubblico ufficiale.
La polizia riferisce che sono state arrestate circa 160 persone in totale.

21:38
Manifestazione di solidarieta’ ad Ungdomshuset a Aalborg (Jutland)

21:43
Torvegade è bloccata fino a Prinsessegade. Macchine infiammate a Christiania.

21:48
La lotta di strada continua nei pressi di Nørrebro. Non molto intensa ora ma a piccoli gruppi intorno al quartiere. Stanno facendo fuochi e tirando sassi alle macchine alle macchine della polizia. Quando la polizia ha provato a prenderli, i gruppi si ritirano e cominciano nuove azioni in altri luoghi.
per costruire le barricate non è stato usato solo materiale infiammabile, ma anche le biciclette sono state messe in mezzo alla strada per evitare che la polizia riesca a muoversi liberamente.
secondo il DR 5 persone sono state arrestati per 27 giorni.

21:49
TV2 (uno dei maggiori canali televisivi Danesi) riferisce che delle rappresentative della setta Faderhuset della destra fondamentalista ha visitato e ispezionato Ungdomshuset oggi. La leader Ruth Evensen sta adesso decidendo se l’edificio dovrebbe essere demolito. Ha detto al DR: “Penso che sia agghiacciante che ciò stia succedendo in Danimarca.”

21:51
Una forza di polizia maggiore è arrivata a Christianshavn dove ci sono diversi fuochi nelle strade

21:53
la polizia sta rimuovendo macchine e cassonetti dei rifiuti in fiamme vicino a Torvegade nel quartiere di Christianshavn (l’area vicino a Christiania).

21:56
Clienti del bar Café Blågårds Apotek che si trova a Blågårds Plads dicono che la polizia li sta ancora forzando a rimanere dentro al bar. Pochi minuti fa una coppia di ufficiali è entrata nel bar e ha trascinato una coppia fuori – apparentemente senza alcuna ragione.

22:11
Intorno alle 200 persone si sono reunite per la “Mourning Parade” che ha appena partita dalla piazza principale della città Rådhuspladsen. Molti dimostranti hanno torcie e ci sono 3 bare nella manifestazione che si sta muovendo verso Nørrebro.
Non c’è molta polizia intorno alla manifestazione che si è comunque dichiara non violenta.
A Nørrebro la polizia sta ancora liberando le barricade che si continuano ad essere ricostruite intorno all’area. Proprio adesso la polizia sta rimuovendo le biciclette dal semaforo tra Blågårdsgade e Nørrebrogade

22:15
La manifestazione sta crescendo nella strada verso Nørrebro. Una fonte che poco prima asseriva che ci fossero 200 persone ora dice che ce ne sono almeno 700. La manifestazione si sta muovendo verso Åboulevarden.

22:40
La “Mourning Parade” sta raggiungendo Jagtvej da Ranzausgade. La manifestazione sta riempiendo l’intera strada e ci sono intorno alle 1000 persone.

22:52
La sfilata è stata forza dalle camionette della polizia per fare in modo di andare via da Jagtvej dove sono arrivati da Ågade e adesso sono di nuovo in giro per la città. Non si sa dove finirà la manifestazione.
Un numero più grande di polizia è ora visibile dalla manifestazione

23:02
La polizia sta bloccando tutte le strade e apparentemente sta decidendo la direzione della manifestazione. Ora stanno andato verso Griffenfeldsgade e stanno approcciando Folkets Park che al principio era stato scelto come la destinazione finale della manifestazione

23:21
I fuochi sono cominciati e i sassi cominciano a essere raccolti intorno a Folkets Park dove gli organizzatori hanno cancellato il resto della manifestazione secondo Politiken.dk

23:22
Ci sono ancora macchine in fiamme in diversi posti del quartiere Christianshavn

23:23
La manifestazione ha raggiunto il Folkets Park dove i manifestanti hanno la possibilità di posare I fiori sulle bare.

I manifestanti stanno lentamente andando via ma una fonte ci informa che potrebbero esserci altre azioni.

Le barricate e gli incendi dei cassonetti ricominciano a Nørrebrogade vicino Blågårdsgade per la sesta-settima forse ottava volta stanotte

Modkraft.dk  sta chiudendo ora la sua attività di reportage dal vivo delle attività dopo lo sgombero

Comunque come informazione ulteriore si può dire che non solo a Aalborg, ma anche a Århus, dove 200 persone hanno manifestato, ci sono state dimostrazioni a favore di Ungdomshuset

23:41
Una casa a Blågårdsgade è stata occupata. La zona è piena di forze di polizia, così è improbabile che durerà a lungo.

D'altra parte la polizia è ancora impegnata con fuochi e barricate nelle altre aree di questa parte di città. Adesso c'è un incendio a in Bragesgade, uno a  Blågårds Plads e uno a  Nørrebrogade

 

tratto da : http://prue.noblogs.org/post/2007/03/02/cronistoria-dello-sgombero-di-ungdomshuset-1-marzo-2007

No allo sgombero dello squat Ungdomshuset di Copenaghen
invito a Copenaghen dal 13 al 17 dicembre 2006


Dal sito : www.ungdomshuset.info
riot clicca per ingrandire

Dopo che i processi sia al Tribunale della Città che al Tribunale Nazionale hanno dichiarato che la proprietà di Ungdomshuset è della congregazione della destra catttolica Faderhuset, ci hanno ordinato di lasciare lo squat il 14 dicembre 2006. La decisione ci nega inoltre la possibilità di portare il caso alla Corte Suprema e la congregazione Faderhuset si rifiuta di vendere la casa.

Naturalmente noi non andiamo da nessuna parte. Difendiamo la nostra casa, ma abbiamo bisogno di tutto l'aiuto possibile. Quindi venite adesso o tenetevi pronti/e per venire a Copenaghen.

Per saperne di più su cosa è Ungdomshuset (in danese)

Per saperne di più sul processo (in danese)

 

Ultime Notizie :

13 Dicembre La battaglia finale è iniziata

Martedì il dirigente della congregazione cattolica ultra-conservatrice ha rifiutato un'offerta di 15 milioni di DKR (2 milioni di Euro). I politici si rifiutano ancora di agire e di bloccare lo sgombero.

La fondazione che ha tentato di comprare la casa e risolvere il problema non ha la possibilità di offrire più denaro. Questo significa che soltanto i politici possono fermare lo sgombero.

Il Consiglio della Città si incontrerà questo giovedì per l'ultima volta prima dell'anno nuovo. Se non faranno nulla allora sarà troppo tardi.

Un gruppo di cittadini ha organizzato per Ungdomshuset una manifestazione il 14 Dicembre che andrà al comune. È un corteo a "stella". Questo significa che partirà da tre luoghi diversi.

Alle ore 15:00 - la Partenza di Plads di Enghave Alle ore 15:30 - Skt. Hans Torv & Christiania.

Alle ore 17:00: I due cortei si incontreranno a Rådhuspladsen (la piazza della sede del Comune). Ci sarà La musica dal vivo, dibattiti e altro.

Molte persone chiederanno ai politici di fare qualcosa. Speriamo di vederci lì.


 

10 Dicembre 2006

Un nuovo video

Un artista sconosciuto ha realizzato questo video sulla lotta contro lo sgombero di Ungomshuset. I media ufficiali l'hanno visto come una minaccia, ma qui ad Ungdomshuset stato visto come un documentario. Il video pare sia apparso per la prima volta su Indymedia Danimarca, ma stato gi distribuito in tutta Europa. E' stato pubblicato in Danese, Tedesco e Inglese.

Guarda la versione inglese:



9 Dicembre 2006

Aggiornamenti prima della battaglia finale

Siamo molto vicini al 14 Dicembre e ancora niente è successo. La polizia attacca ancora la casa e prova a sgomberarci ogni giorno. La prossima settimana noi ci riprenderemo le strade un'altra volta.

Gli ultimi sviluppi
Ci sono stati alcuni sviluppi nel caso. Si è capito che la data dello sgombero è stata spostata per dare più tempo alla polizia di organizzarsi e attendere fino a che ci saranno meno persone in casa.
Subito dopo l'annuncio della posticipazione della data la capa della polizia di Copenaghen ha chiesto un incontro con i rappresentati della casa, lei aveva anche invitato la sindaca- con la quale abbiamo provato a parlare per un anno intero.
Abbiamo avuto una lunga riunione in casa per decidere cosa fare. Ovviamente nessuno di noi può vedere una ragione valida per un incontro con la polizia, ma ci sarebbe molto piaciuto dire al sindaco che lei era la responsabile. Alla fine abbiamo deciso di chiedere a qualcuno di andare a questo incontro.

L'incontro è stato veramente breve. Oltre alla gente da Ungdomshuset nella stessa stanza c'erano due poliziotti di alto grado, la sindaca, un avvocato della fondazione Jagtvej 69 che sta cercando di comprare la casa per toglierla dalle mani di questa congregazione di folli.
La polizia ci chiese se potesse esserci un qualsiasi tipo di accordo sullo sgombero. Noi abbiamo risposto di no. Quindi ci chiesero se potevamo metterci d'accordo sulle linee guida per le azioni del 13 e del 17 dicembre.
Abbiamo risposto nuovamente di NO.

La nostra delegazione ha invece utilizzato questa riunione per dire alla sindaca che si tratta di un problema politico e i bisogni occorre trattarli in maniera politica adesso. Alla riunione è inoltre uscito fuori che la fondazione ha trovato altri soldi e farà una nuova offerta alla chiesa.

Dopo l'incontro la sindaca e la capa della polizia di Copenaghen hanno dichiarato pubblicamente che sperano che la congregazione venda la casa e che si possa quindi trovare una soluzione migliore.
Speriamo che la fondazione riesca a comprare la casa, ma non cambia il fatto che il Consiglio della Città ha una responsabilità e dovrebbe agire con qualcosa in più che le parole vuote.

La prossima settimana gli diremo che in questo modo non si può andare avanti. Questa è la battaglia finale per Ungdomshuset e vogliamo una soluzione politica adesso


9 Dicembre 2006 - La battaglia finale

Foto: Hans Jørgensen / Nathue.dkEccolo. Il programma per la battaglia finale di Ungdomshuset. Non vediamo l'ora di vedervi tutti/e per la musica, le azioni, i laboratori e le manifestazioni.

PROGRAMMA 12 - 17 DICEMBRE

Martedi 12/12
15:00 : Laboratorio nella sala da ballo

Mercoledi 13/12
15:00: Laboratorio in Spejlægget
19.30: Cucina popolare nel seminterrato

FESTA DELL'ULTIMO CONTO ALLA ROVESCIA
20:00 -03
Gruppi musicali: Savage Rose, Baby Woodrose, Tribal M, Brutalis, Los Retardos, Jonny Hefty & Jøden, Kid Kishore
DJ’s: Djuna Barnes, DDA Frukta, Nik B & Søren L, DameUlove DJ’s + a lot of reggae DJ’s
Host: Ellen Nyman
Entrata Locals : 50Kr
Altri : Ingresso gratuito/a sottoscrizione

Giovedi 14/12
9:00: Noi siamo uno squat! Musica e sorprese
11:00: Colazione per i campioni
12:00: Info sugli eventi della giornata nella sala da ballo
13-15:00: Laboratori. Vedi il programma completo all'info-point
MANIFESTAZIONE per Ungdomshuset
Manifestazione pacifica organizzata dal gruppo locale in solidarietà con Ungdomshuset
Partenza ore 15 da Enghave Plads
15.30: Partenza da Skt. Hans Torv & Christiania
17:00: Fine manifestazione a Rådhuspladsen. Musica dal vivo, conferenze e altro
19:00: Cucina popolare nel seminterrato
PUNKROCK ATTACK
21:00-03
Gruppi musicali:Assassinators, Skarpretter, Nuclear Death Terror, Hjertestop, Bomberegn & No Hope for the Kids
Entrata Locals : 40Kr
Altri : Ingresso gratuito/a sottoscrizione

Foto: Hans Jørgensen / Nathue.dkVenerdi 15/12
11:00: COlazione per i campioni
12:00: Info sugli eventi della giornata nella sala da ballo
13-16:00: Laboratori. Vedi il programma completo all'info-point
16:00: Riunione nella sala da ballo
19:00: Cucina popolare nel seminterrato

Sabato 16/12
11:00: COlazione per i campioni
12:00: Info sugli eventi della giornata nella sala da ballo
15:00: Riunione informativa sulla manifestazione nella sala da ballo
MANIFESTAZIONE
16:00: Organizzata da Ungdomshuset
19:00: Cucina popolare nel seminterrato
17-23:00: Det Fri Gymnasie Café (Møllegade 26). Bar senza alcolici con cibo, caffè, torte e films
21:00: Concerto a Ungdomshuset
Gruppi musicali: Skalar, Babylove & The Fan Dangos + more
Entrata Locals : 40Kr
Altri : Ingresso gratuito/a sottoscrizione

Domenica 17/12
11:00: Colazione per i campioni
12:00: Info sugli eventi della giornata nella sala da ballo
19:00: Cucina popolare nel seminterrato
20:00: Concerto acustico di W. Gwilym e bar


Foto: Hans Jørgensen / Nathue.dkInfo generali:
Il programma non è completo, ma speriamo che tu potrai aggiungere qualsiasi utilizzando la tua immaginazione e sregolatezza

Alcool:
Bevi in maniera responsabile! Ci sarà un bar ai concerti, ma chiuderà relativamente presto. Ti chiediamo di rispettare questo e non avere orgie alcoliche autorganizzate per la casa. La gente che è mezza morta servirà a ben poco (o anche peggio) alle manifestazioni e in una possibile situazione di sgombero. Abbiamo bisogno di gente che riesca a stare in piedi, ricordetelo.

Cani:
Cani e altri animali domestici non sono permessi nella casa. Ciò che la polizia fa (specialmente) ai cani durante uno sgombero è terrificante e quasi letale, quindi non portate con voi animali

Foto:
Non fate fotografie o video nella casa o nei posti dove si dorme. Se queste fotografie finiscono nelle mani sbagliate potresti mettere a repentaglio la sicurezza dei tuoi amici. Un fotografo locale e amico della casa sarà l'unico a fare foto. Queste foto saranno in una data successiva (quando poi saranno "pulite") disponibili per scaricarle gratuitamente.
Il suo sito è: <http://www.nathue.dk>Nathue.dk

Supporto Legale:
ABC København farà dei laboratori. ABC København è un gruppo di supporto ai prigioneri e ha volantini dettagliati sui tuoi diritti legali in Danimarca. Assicurati di comprenderli.
Visita il sito di ABC: <http://www,blackcross.dk>blackcross.dk.


flyer30 Novembre 2006 - La data dello sgombero sarà tenuta segreta

La data dello sgombero verrà tenuta segreta dalla polizia. Le giornate di azione continueranno come progettato.

La corte ha cancellato la data del 14 dicembre come data formale dello sgombero. Ma il tentativo di sgombero è ancora imminente e potrebbe accadere senza alcuna notifica, quindi il nostro invito all'azione non è annullato.

Alla riunione di stasera è stato deciso di unire ai nostri giorni di azione a Dicembre. Come sarà passato il 14 non sarà più una questione del "se" tenteranno di sgomberaci, ma piuttosto di quando lo faranno. Questo è inaccettabile.

Noi lavoreremo ancora per una soluzione politica ma dobbiamo anche scontrarci con il fatto che se nessuna iniziativa sarà intrapresa dai politici prima del 14 allora non ce ne sarà più nessuna. Questo è il motivo per cui chiediamo a tutte/i quante/i di venire a Copenaghen dal 13 al 17 Dicembre.

Più informazioni sulle giornate seguiranno presto, ma intanto prepara le tue cose :
Abbiamo bisogno di te

27 Novembre 2006 - La brutalità della polizia ... di nuovo

Questa domenica una manifestazione contro la congregazione Faderhuset si è trasformata in brutalità della polizia e arresti di massa.

Intorno all' 1 di pomeriggio una manifestazione fino alla chiesa cattolica di destra che sta tentando di sgomberare Ungdomshuset. Apparentemente c'era stato qualche atto di vandalism di un piccolo gruppo mentre la manifestazione stava arrivando.
Improvvisamente la polizia ha annunciato che tutti i manifestanti erano arrestati. Qualcuno è scappato, qualcun altro ha tentato di lottare altri hanno semplicemente tentato di difendersi ma alla polizia non interessava.. chi era era.. Alcuni poliziotti hanno ripetutamente colpito con i manganelli gli arrestati che erano seduti. Uno dei quali è stato colpito diverse volte sul volto e ad un altro hanno rotto un braccio.

Possiamo solo vedere la violenza della polizia come parte della campagna contro i sostenitori di Ungdomshuset volta a spaventare la gente per non farla partecipare alle manifestazioni, alle azioni e alle feste.

83 persone sono state arrestate e 8 erano ancora detenute lunedi mattina.

Speriamo che questo video non farà cambiare idea a nessuno e verranno comunque a Copenaghen. Invece speriamo che capirete la nostra richiesta di supporto e porterete ancora più amici.

Potete vedere il video a questo indirizzo : The Politiken newspaper online

13 Novembre 2006

Casinari/e di tutto il mondo... siete i benvenuti/e

squatInvitiamo tutti e tutte quelle che supportano Ungdomshuset a venire a Copenaghen a Dicembre. Dal 13 al 17 ci saranno azioni, seminari, concerti e almeno una manifestazione.

Per 7 anni ci siamo battuti per una soluzione politica che potesse rimuovere la minaccia di sgombero contro Ungdomshuset. Questi sforzi sono stati vani.

Stiamo ancora cercando di trovare una soluzione pacifica per salvare la casa ma non c'è alcuna speranza. Sebbene i politici abbiano parlato molto non hanno fatto nulla. La congregazione della destra cattolica a cui i politici hanno dato la nostra casa si sta rifiutando di venderla e hanno chiesto il permesso per abbatterla.

Da questo momento ci sono state dichiarazioni di sostegno da ogni parte del mondo, dai cittadini locali a gruppi esteri rivoluzionari. I sindacati danesi, gli artisti, i musicisti e molti altri hanno parlato a nostro favore. Siamo molto grati per questo supporto, ma fino ad ora non hanno avuto alcuno effetto sulla dirigenza della chiesa che stanno facendo questa crociata contro di noi. E ancora spingono per continuare questa guerra.

Noi speriamo e lavoriamo ancora per una soluzione politica ma dal 14 Dicembre la questione non sarà più se stiamo per essere attaccati dalla polizia in un tentativo di sgombero, da quel giorno la questione sarà quando saremo attaccati.

Ed è per questo che stiamo chiedendo a tutti gli amici e le amiche di Ungdomshuset a venire a Copenaghen dal 13 Dicembre. Una serie di attività sono pianificate fino al 17 Dicembre ma siete i benvenuti a stare anche di più.
Abbiamo bisogno di te.

Speriamo di vederci qui!

 



 

tmcrew infozone