Denied entry for all



Come saprete da circa una settimana, non e' piu' permesso a nessuno di entrare e di uscire dalla Striscia di Gaza, se non previa dichiarazione che assolve il Governo israeliano dalla responsabilita' di uccisione, ferimento o danneggiamento. Inoltre deve dichiarare di non essere attivista pacifista, di non avere rapporti con l'organizzazione ISM e le organizzazioni palestinesi.

Queste misure sono state prese nei confronti di tutti gli internazionali, turisti o lavoratori delle ONG, in possesso del solo visto turistico (B2), considerando inoltre che il visto di lavoro (B1) non viene piu' concesso a nessuno da parte delle autorita' israeliane da circa un anno.

Inoltre, da quanto si apprende dalle ultime informazioni, il visto di lavoro (B1) viene concesso solo se si dimostra di lavorare a Gerusalemme, (non Gerusalemme Est), per 40 ore settimanali, e di non lavorare nei territori.
Ora, questa situazione, chiaramente immobilizza tutto, sia la presenza internazionale di cittadini che vogliono liberamente recarsi a visitare i territori palestinesi, sia i lavoratori delle Organizzazioni non governative e Umanitarie, ma anche il personale diplomatico, che in questi ultimi giorni si e' visto rifiutato alla frontiera illegale di Erez.

E' inoltre opportuno mettere in evidenza che solo questa settimana, c'e' stato un aumento notevole di cittadini espulsi o rifiutati con il "Entry Denials" alle frontiere di Ben Gurion (Tel Aviv) e Alleby Bridge e Aqaba border crossing.

Tutti questi casi sono stati rispediti indietro:

13. May: 1 expatriate working for newly arrived French NGO. Denied entry this morning.

12. May: Swedish national. 62 year old librarian. Never been to Israel. Working on an 8 day consultancy for Swedish NGO, funded by Sida. Detained and questioned overnight, deported this morning.
Reason given: 1) MoI did not believe that she would go home after 8 days,
2) MoI did not believe that she was not a peace activist,
3) she works for a Christian organization (possible connection to Christian peace activist groups?).

11.May: Dutch national. Working in OPT for an Italian NGO. Denied entry at Aqaba (she was initially in Jordan to re-new her B2). No reason given. Passport stamped 'Entry Denied'. Had to fly back to Holland to get a new passport.

11.May: 2 expatriates working for French NGO, funded by ECHO and with ECHO papers. Denied entry at Ben Gurion.

11.maggio 9 volontari, con un progetto della Commissione Europea, provenienti da diversi paesi europei (italia, francia spagna), usciti e rientrati per rinnovare il visto sono stati rimandati indietro alla frontiera di Allemby Bridge.

10. May: Ford Foundation (*not AIDA member), Snr. Programme Officer (British citizen) denied entry at Ben Gurion.

4. May: Oxfam GB Director received 1 month B2, having been out of the country to re-new her B2. One US NGO Country Director has had to leave the country twice in weekly succession as each time he came back from Jordan (Allenby) he was given a 1 week B2. He has been unable to apply for a B1 because the MoI has been on strike. Currently he is without any visa.

In queste ultime ore ci arrivano continue informazione di personale che viene espulso dai territori e dalle frontiere Inoltre vi sono altri casi di espulsione e di arresto nei confronti degli attivisti dell'ISM.

In questo momento stanno sorvolando Gaza con gli F16, sono avvenuti molti bombardamenti e incursioni nella striscia.



BACK